giovedì 3 gennaio 2013

L'Amore e "la" Psiche...


Buon Anno!
Cominciamo bene il 2013 con un po' d'Arte...

In questa soleggiata ma fredda mattina di gennaio mi sono concessa il lusso di una passeggiata in centro, era da un po' che non lo facevo se non per l'acquisto frettoloso di qualcosa, oggi invece ho deciso di andare a Palazzo Marino a vedere la celebre scultura del Canova, Amore e Psiche che è abbinata al quadro dello stesso periodo, 1797, di François Gérard.

L'amore impossibile tra la donna terrestre e il Dio Amore.
Il mito racconta di Psiche, donna così bella da far girare la testa a tutti gli uomini dell'epoca, talmente bella da oscurare quella di Venere, dea della bellezza.
La vendetta di Venere: manda il figlio Amore sulla terra con il compito di scoccare la freccia in modo che Psiche si innamori dell'uomo più brutto in circolazione ma Amore al cospetto di Psiche...se ne innamora e viceversa.
La condizione a questo amore impossibile è che i due amanti si incontrino sempre di notte per non concedere a Psiche la gioia di vedere in volto il proprio amante.
Ma una notte Psiche con l'aiuto di una lanterna vede il volto di Amore...Psiche viene allontanata...

Al di là della "favola" in sè, le due opere sono davvero meravigliose, il dipinto per la sua pulizia e chiarezza della rappresentazione e la scultura per la sua magnificenza di luce e ombre.
Per chi può consiglio di andarli a vedere, ENTRO IL 13 GENNAIO.